AZ Gun
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Anteprima mercato U.S.A.
NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER

Il mito della F.N. Browning Hi Power rinasce, grazie ad una interpretazione moderna di uno dei più noti ed apprezzati customizzatori americani. Il prezzo, ovviamente, non è per tutte le tasche.
A partire dal 1897, John Moses Browning, che a causa dell'iniquo trattamento economico aveva da poco terminato la sua collaborazione con Winchester, iniziò a lavorare quasi esclusivamente per altre due aziende. Una delle due era Colt, e l’altra era una poco conosciuta, ma molto attiva, azienda Belga, la F.N. con sede ad Herstal, vicino a Liegi. La Fabrique Nationale d'Armes de Guerre, F.N., era stata fondata nel 1889 dall'unione di dieci artigiani armieri, per far fronte alle commesse Belghe per la costruzione di fucili Mauser su licenza. Un dirigente della F.N., Hart O.Berg, conobbe i fratelli Browning nella sede della Colt, e decise immediatamente di acquistare tutti quei brevetti, del genio mormone, che a Colt non interessavano. Colt si stava dedicando alla fabbricazione di una pistola di grande calibro, a chiusura stabile, in vista di una eventuale adozione da parte dell'esercito americano. Così la F.N. si concentrò sulle pistole a chiusura labile di piccolo calibro. L'anticipo che diedero a Browning era pari ad una piccola fortuna, ma le pistole Browning (la F.N. le commercializzava con il marchio Browning per sfruttare al massimo la fama dell'inventore), a partire dal modello 1900, inondarono letteralmente il mercato europeo, e furono copiate pressoché in tutto il mondo.

Per sfruttare al meglio la gallina dalle uova d'oro, Colt e FN si spartirono il mercato mondiale a seconda dei loro interessi commerciali. Non è un caso se molte pistole Colt e F.N. dell’epoca siano praticamente identiche. Secondo l'accordo, in ogni caso, esistevano parti del mondo in cui Colt E F.N. erano libere di farsi concorrenza. Proprio per fare concorrenza a Colt nel mercato dei Balcani, nel 1910 F.N. sviluppò alcuni prototipi, che erano semplicemente copie esatte della Colt 1910 in calibro .45. L'anno successivo Colt vinse la commessa governativa americana per la M1911 e si disinteressò degli altri mercati. F.N. quindi si prese tutto il tempo per sviluppare la Grand Browning, che nella sua forma definitiva era una copia quasi esatta della Colt 1911, camerata però nell'inusuale calibro 9.65 mm. La pistola era quasi in via di produzione, quando il Belgio fu invaso dai Tedeschi, e la fabbrica occupata. Probabilmente se la Grand Browning fosse entrata in produzione, la successiva GP 35 non avrebbe mai visto la luce.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

Dopo la fine della Guerra, nel 1921, la F.N. e in suo progettista di punta, Dieudonnè Joseph Saive, si gettarono a capofitto per sviluppare una pistola capace di soddisfare le specifiche emesse dallo Stato Maggiore Francese per l'adozione di una nuova pistola da fianco. Tra le richieste dell’esercito francese c’era il calibro, non inferiore a 9 mm e la capacità del caricatore che doveva essere di almeno 15 colpi. Dopo un primo lavoro preparatorio di Saive, che consistette essenzialmente nel progettare un caricatore bifilare capace di contenere 15 colpi in calibro 9 mm Browning Long, la F.N. e lo stesso Saive contattarono il maestro John Moses Browning. La leggenda vuole che proprio la GP 35 (o HP 35) fu l'ultima pistola progettata dal genio mormone, il quale morì nel 1926, prima che fosse completata, e che Saive subentrò nel progetto solamente per le ultime rifiniture prima della produzione definitiva. Nella realtà la maggior parte del lavoro fu svolto da Saive, anche se certamente il contributo di Browning non fu poca cosa. Browning portò avanti il lavoro quasi autonomamente, ma senza poter sfruttare i brevetti della 1911 in mano alla Colt. La pistola che lasciò incompiuta era in effetti ancora molto lontana dalla versione definitiva che sviluppò Saive. La F.N. per motivi commerciali chiese a Saive di restare nell'ombra, per continuare a sfruttare il nome Browning anche per quella ultima pistola.

Nel 1928, quando Browning era già morto, scaddero i brevetti della Colt per la 1911, e la dirigenza della FN ordinò immediatamente a Saive di combinare le caratteristiche migliori della Grand Rendement, la pistola che Browning stava progettando, e quelle della Colt 1911. Ad un certo punto la F.N. smise di stare dietro alle mutevoli richieste dell'esercito francese, e procedette autonomamente. Evidentemente alla F.N. avevano iniziato ad intuire che le prove francesi erano solo un pretesto per carpire idee agli altri, per poi procedere alla produzione di una pistola per conto proprio. Ed in effetti fu proprio quello che successe; L’esercito francese adottò un pistola francese, la Modele 1935 di Petter, anche se non rispettava le specifiche in quanto era in calibro 7,65 e con caricatore monofilare da 8 colpi. Nel 1934 si arrivò al congelamento del progetto, e nel 1935 vennero consegnati i primi mille esemplari, all'esercito Belga, della Grande Puissance mod. 1935, conosciuta ai più con il nome anglosassone di High Power, Hi Power o HP 35.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

In un'epoca in cui le rivoltelle erano ancora molto comuni come arma da fianco militare, e lo standard della capacità dei caricatori delle pistole semiautomatiche era di soli 7 o 8 colpi, i 13 proiettili contenuti all'interno del caricatore della GP 35 erano a dir poco sensazionali. Con la Seconda Guerra incombente, lo stabilimento di Liegi si diede da fare per preparare le pistole per le commesse militari. Quando arrivò la guerra, purtroppo, il più grande cliente divenne l'esercito tedesco, e centinaia di migliaia di pistole GP 35 furono spedite per lo più al fronte orientale. Tuttavia, prima che i tedeschi occupassero Liegi, la F.N. aveva fatto in tempo a spedire disegni le specifiche tecniche all'azienda Canadese John Inglis & C. che ha prodotto queste pistole per gli alleati. Finita la seconda guerra mondiale, la F.N. ha finalmente potuto commercializzare la Hi Power e la pistola fu adottata da parecchi eserciti regolari di tutto il mondo, diventando così una delle pistole militari più utilizzate e apprezzate dell’intero pianeta.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

L'azienda americana Nightwawk Custom, fondata nel 2003 a Berryville, nell’Arkansans, nota per essere la produttrice di numerosi modelli di pistole Custom tipo 1911 di alta fascia, e per il servizio di personalizzazione delle armi clienti, ha da poco iniziato la commercializzazione di una versione Custom della Browning HP 35. Nighthawk Custom non costruisce questo modello ex-novo, ma utilizza, come base di partenza, pistole di serie Browning HP MK3 calibro 9mm, che riceve direttamente dalla fabbrica americana succursale della F.N.. La dirigenza ha dichiarato che entro la fine dell’anno potrebbero iniziare anche la modifica di pistole fornite dai clienti, a patto che siano esemplari del modello HP 35 MkIII, l’ultima versione della pistola, che è più robusta rispetto agli esemplari più datati. Si tratta del primo modello di pistola semiautomatica proposto dal produttore e customizzatore americano che si discosta dalla piattaforma 1911, anche se il catalogo Nighthawk Custom contiene anche alcuni modelli di revolver, e fucili tattici a canna liscia.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

Ogni pistola viene smontata e ispezionata, poi rifinita a mano. Le superfici superiore e posteriore del carrello, backstrap, frontstrap e sottoguardia del fusto vengono rifinite manualmente con una puntinatura bucciata, e tutti gli spigoli vengono smussati. Il carrello viene macchinato per realizzare due code di rondine per ospitare una tacca di mira Heinie SlantPro, e un mirino con inserto centrale dorato. Il cliente potrà ovviamente scegliere se installare delle mire più moderne, magari con inserti al trizio, ma per il momento la Nighthawk Custom monta solo mire di foggia tradizionale, che meglio si adattano allo spirito dell'arma. Il pulsante di rilascio del caricatore è rigato finemente, mentre l'invito di inserimento del caricatore è smussato per facilitare la ricarica dell'arma.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

La modifica che salta maggiormente all'occhio è quella all'elsa del calcio, che è stata allungata e sagomata in modo da proteggere la mano che impugna l'arma. La HP 35, così come d’altronde la Colt 1911, è stata progettata e costruita in un periodo storico in cui il rigido addestramento militare prevedeva l'utilizzo dell'arma corta da fianco con una sola mano, con il pollice rigorosamente rivolto verso il basso. Una posizione tipica del tiro a segno accademico, in modo da privilegiare la precisione del tiro anche a discapito della velocità. D’altro canto il ruolo della pistola in ambito militare era molto marginale. Successivamente furono sviluppate tecniche di combattimento specifiche per la pistola, le quali prevedono l'impugnatura a due mani, più alta possibile al fine di contrastare il rilevamento e velocizzare il doppiaggio dei colpi. Sebbene siano tutti d’accordo nel considerare eccellente l'impugnatura della Hi Power, decisamente migliore a quella di tante wondernines di produzione più recente. Ma impugnando alto e tenendo il pollice sopra la sicura, come prevedono le tecniche attuali, il rischio di ferirsi con il cane durante il fuoco è decisamente molto elevato. L'introduzione di un'elsa tipo beavertail riduce questo rischio praticamente a zero, e in più permette una presa realmente molto alta, migliorando il controllo e la gestione della pistola, anche durante le serie più veloci.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

La canna di serie viene controllata attentamente, e se necessario vengono effettuare degli aggiustamenti manuali. La corona della bocca viene rifatta completamente, incassandola per proteggerla dagli urti. Fusto, carrello e canna vengono riaccoppiati e tutti gli elementi interni adattati tra loro. Le parti che formano la catena di scatto di serie, cane, controcane, grilletto e leva di trasmissione, vengono interamente sostituite, con nuove parti in acciaio cementato. Il cane è di tipo a cresta ovale alleggerito e si adatta alla nuova elsa maggiorata. Il risultato finale della sostituzione, e della successiva lavorazione, è uno sgancio netto di circa 4 libbre. Lo scatto della HP 35 è piuttosto particolare. Sulla 1911 quando si preme il grilletto, la staffa ad esso collegata trasmette il moto direttamente al controcane. Sulla HP 35, per via del caricatore bifilare non c'è spazio per una staffa a "D" che circonda il caricatore. Il grilletto ruota su un perno, in modo che la sua parte posteriore si sollevi e vada ad agire su una leva posizionata all'interno del carrello, la quale a sua volta trasmette il movimento al controcane, che sgancia il cane. Ciò significa che il grilletto della HP 35 tradizionale, pur essendo del tutto adatto ad una pistola di servizio, non è affatto facile da migliorare. Pare che i tecnici di Nighthawk Custom ci siano riusciti.

NIGHTHAWK CUSTOM HI-POWER
Foto nighthawkcustom.com

La pistola viene trattata con una finitura Cerakote nera satinata, oppure dual-tone, con carrello nero e fusto chiaro. Le guancette possono essere in legno di Cocobolo molto sottili ed eleganti, oppure in G10 nero, finemente zigrinate. Entrambe, sia quelle nere che quelle in legno, hanno impresso il logo Nighhawk Custom. Il prezzo, purtroppo è in linea con tutte le cure necessarie a produrre queste meravigliose pistole; 2895 dollari negli States. Le pistole Nighthawk Custom sono importate in Italia dalla All Guns di Mariano Comense, per cui non è affatto escluso che un giorno non la si possa vedere anche qui da noi, in calibro 9x21, ovviamente.

SCHEDA TECNICA
Nighthawk Custom Hi Power
Tipo: Semiautomatica a chiusura stabile.
Calibro: 9mm.
Capacità del caricatore: 13+1 colpi.
Canna: 4.63 pollici (118 mm).
Lunghezza: 8.39 pollici (213 mm).
Spessore: 1.29 pollici (33 mm).
Altezza: 5 pollici (127 mm).
Peso: 2 lbs (900 g).
Finitura: Cerakote.
Guancette: Cocobolo / G10 nere con logo Nighthawk Custom.
Mire: Heinie Slant Pro (tacca); con punto dorato (mirino).
Trigger: 4 libbre e 15 once (2200 g).
Prezzo: 2,895 dollari.
Produttore: Nighthawk Custom nighthawkcustom.com

Alessandro (2016)

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
La storia della Beretta 92 FS
Anics Skif-A3000
Mettiamo la sicura
WEIHRAUCH HW 977
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Nessun commento finora
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z