AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Cybergun Colt 1911 Rail Gun

CYBERGUN COLT 1911 RAIL GUN STAINLESS

Una splendida replica Airsoftgun marchiata Cybergun, alimentata a CO2, riproducente una Colt 1911 in chiave moderna. La meccanica aggiornata comprende finalmente la sicura manuale funzionante, scritte incise e mire adeguate. La slitta tipo mil-std-1913 Picatinny nel dust cover moltiplica le possibilità di utilizzo e di divertimento.

La Colt 1911 Rail Gun Stainless fa parte di una serie di 4 repliche ASG (Air Soft Gun), basate sulla piattaforma 1911, realizzate dal produttore Taiwanese KWC. Assieme alla pistola con finitura inox, che si vede in queste pagine, sono disponibili le versioni nera, dual-tone e desert. Quest’ultima, denominata M45A1, differisce per il grilletto di tipo militare, corto e pieno, mentre le altre lo hanno di tipo sportivo, lungo e alleggerito da 3 fori. Va detto che la stessa identica meccanica viene commercializzata anche con marchi differenti, Umarex, Remington, Tanfoglio e molti altri, ed esistono anche versioni in 4,5 mm BB. Questa però ha inciso sopra al carrello il marchio Colt e il logo del cavallino rampante, e per alcuni, me compreso, è quello che fa la differenza.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Il lato sinistro della pistola, con in bella mostra il cavallino, inciso sulla parte posteriore del carrello.

La meccanica è quella della 1911A1 100th anniversary, che ho già avuto modo di descrivere su queste stesse pagine, ma aggiornata e migliorata. Si tratta quindi di una replica full metal, alimentata con capsule usa e getta di CO2 da 12 grammi, e funzionamento blowback secondo una organizzazione meccanica simile a quella utilizzata dalla Tokyo Marui. La giapponese Marui a sua volta ha tratto "ispirazione" dal sistema "Magna Blowback" di Western Arms. La differenza sostanziale tra i due schemi di funzionamento, consiste nel fatto che nel sistema Western Arms parte dei meccanismi necessari a realizzare lo scarrellamento sono inseriti all'interno del caricatore, mentre nel sistema Marui sono tutti interni alla pistola.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
La meccanica della Rail Gun è una versione aggiornata di quella della 1911A1 100th Anniversary già recensita su questo sito.

La pistola viene venduta all'interno di una scatola di cartone di piccole dimensioni. La confezione contiene oltre alla pistola, avvolta all'interno di una busta in plastica, una chiave a brugola per il bloccaggio della capsula di CO2 nel caricatore, una busta di pallini da 0.20 grammi, e un paio di fogli di istruzioni.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Il contenuto della scatola. Pistola, brugola, pallini e fogli di istruzioni. La pistola di serie ha guancette in plastica finto legno e un tappo rosso avvitato in volata.

L'aspetto che colpisce maggiormente è la finitura superficiale estremamente realistica. Le superfici di una vera Colt 1911 in acciaio inossidabile, un mix tra spazzolatura lucida e sabbiatura grigia opaca, sono state riprodotte alla perfezione. Esteticamente si tratta forse della riproduzione più simile ad una vera 1911 inox presente sul mercato, escludendo ovviamente alcune produzioni esclusive dal costo di diverse centinaia di euro, che in ogni caso sono difficili da reperire all’interno dei normali canali commerciali. Quando si prende in mano la pistola si apprezza ancora di più la qualità della riproduzione. Il maneggio assicura sensazioni assolutamente realistiche, quasi identiche a quelle della pistola vera. I comandi sono tutti dove dovrebbero essere, perfettamente funzionanti e a portata di mano come sull'originale, il peso è piacevole anche con il caricatore disinserito, le molle e il grilletto offrono la giusta resistenza. Perfino i rumori metallici che la pistola emette durante le varie manipolazioni sono assolutamente credibili. Ad onore del vero, durante il maneggio ho sentito la mancanza della mezza monta del cane, che avrebbe reso la replica assolutamente perfetta.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Le superfici esterne riproducono in maniera assolutamente fedele le finiture superficiali di una vera Colt Government Stainless.

L'arma replica forme e comandi di una pistola tipo 1911A1 moderna, con slitta rail Picatinny a 2 slot posizionata sotto al Dust Cover, tacca di mira fissa di tipo Novak, mirino innestato a coda di rondine e sistema di mira a tre punti bianchi per favorire l'allineamento in condizioni di luce sfavorevoli. Il dorsalino porta molla è di tipo diritto, finemente zigrinato, con anello portacoreggiolo incorporato. La sicura dorsale è di tipo maggiorato Beavertail, accoppiata ad un cane alleggerito a cresta ovale. La sicura manuale è ambidestra con leve maggiorate e rigate. E cosa più importante, questa volta funziona! Il grilletto è alleggerito da tre fori laterali, con la lama rigata, e un ulteriore foro per la regolazione del retroscatto. Foro che nella replica ha solamente finalità estetiche, in quanto non è presente alcun grano di regolazione, ma tant’è fa piacere sia stato replicato.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Impressionante la qualità della riproduzione. La pistola sembra una vera Colt, e quando la si tocca con mano, è ancora meglio.

La volata della canna ha l'interno filettato, ed in origine ospita un tappo rosso parzialmente occlusivo che fuoriesce per circa un centimetro dal corpo dell'arma. Questo tappo è semplicemente avvitato, e non è bloccato con colle di alcun tipo. Può essere rimosso o avvitato ogni volta che lo si desidera. La legge italiana prevede la presenza obbligatoria del tappo o della colorazione rossa durante le operazioni di compravendita dell'oggetto (anche usato), ma lascia libertà al proprietario di rimuovere l’inutile ammennicolo subito dopo l'acquisto. Per legge le riproduzioni di armi con una energia fino a 1 Joule sono considerati giocattoli, ma ne è comunque vietato il porto senza giustificato motivo. E' consentito solo il trasporto all'interno di una valigetta o borsa chiusa, con il munizionamento separato, in maniera da non avere l’immediato accesso all'arma. Per prudenza è consigliabile conservare il tappo rosso e rimetterlo al suo posto durante l'eventuale trasporto dell'arma. Sarà in ogni caso obbligatorio riposizionarlo al suo posto nel caso si decidesse di rivendere l'arma.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Una volta rimosso il tappo, che è semplicemente avvitato, la volata è quella tipica della 1911, con bushing e tappo reggispinta zigrinato.

La superficie esterna della pistola è verniciata con un colore grigio opaco piuttosto ruvido che replica quasi alla perfezione la superficie sabbiata opaca delle Colt 1911 in acciaio inox. Come la controparte reale, parti laterali piane del carrello hanno invece una finitura lucida spazzolata, che crea un piacevole contrasto. Le superfici spazzolate della riproduzione hanno una grana più grossolana rispetto a quelle dell'arma vera, ma questo contribuisce a renderle addirittura più realistiche. Le scritte e il logo Colt, il celebre cavallino rampante, sono incise, quindi permanenti, e sono messe in evidenza dalla verniciatura grigia depositata al loro interno. La canna esterna è cromata, e riproduce il vero movimento a corto rinculo della canna di una 1911. La vera canna calibro 6 mm è in ottone ad anima liscia, è fissa ed è nascosta all’interno del tubo della falsa canna esterna. Canna e carrello presentano gli stessi risalti di chiusura che ha anche l'arma vera, con la differenza che manca la biella di collegamento, sostituita da una pista inclinata. Al suo posto è stata messa la rotellina di regolazione del sistema Hop-Up, che in casa Cybergun si chiama "Bax", probabilmente per non infrangere nessun diritto di copyright.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Replicato anche il vincolo meccanico di chiusura tra canna e carrello. La biella di collegamento è stata sostituita da un’asola inclinata per lasciare posto al blocco di fissaggio, della vera canna interna, con il fusto.

La replica si smonta all'incirca come l'arma vera, con la differenza che non è possibile estrarre il tubetto reggispinta sotto al bushing, in quanto è presente una nervatura nella sua estremità interna che ha il compito di assorbire il rinculo al posto del carrello. Quindi bisogna operare al contrario ed estrarre per prima la leva dello slide-stop, scarrellando l'arma fino ad allineare la parte posteriore della leva stessa con il piccolo intaglio semicircolare sul carrello. Una volta separato il carrello dal fusto la rotellina di regolazione del sistema Bax è accessibile. Per esperienza vi dico già che la regolazione di tale dispositivo è del tutto effimera, e dopo pochi colpi la rotellina se ne torna da sola nella posizione di partenza. Per cui ho ritenuto inutile perderci tempo, d'altro canto il pallino ha un punto di impatto già correttamente allineato alle mire così come esce dalla scatola.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Il sistema di regolazione dell’Hop-Up (Denominato BAX presumibilmente per motivi di copyright) è posizionato sotto la culatta della canna.

Volendo continuare nello smontaggio è possibile rimuovere la molla di recupero e la relativa guida, quindi sfilare il tubo reggispinta all'indietro. Il bushing si estrae dopo averlo ruotato, più o meno come succede con l'arma vera, e poi si può sfilare la canna, che ha la particolarità di avere una seconda molla di recupero, che la avvolge per tutta la sua lunghezza. Probabilmente la seconda molla è stata necessaria per meglio ammortizzare il contraccolpo del carrello prodotto dal Gas CO2, che è molto maggiore rispetto a quello prodotto dal Green Gas. Sempre per preservare la replica durante lo scarrellamento, è presente il già citato risalto supplementare nella parte inferiore del tubetto reggispinta, il quale lavora in accoppiamento con un ammortizzatore in gomma inserito all'interno del guidamolla. Rispetto all'arma vera, il movimento del carrello è limitato di circa 5 mm, proprio a causa della presenza di questi spessori supplementari, assenti nella vera 1911. Per il resto le componenti interne sono molto simili a quelle della controparte reale in calibro .45 ACP. Non è consigliabile procedere oltre con lo smontaggio.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Sopra, lo smontaggio da campo della Cybergun Colt 1911 Rail Gun, sotto, lo smontaggio da campo di una vera Colt Government Model. Notate la somiglianza della componentistica interna con quella dell’arma vera.
Cybergun Colt 1911 Rail Gun

A fianco a tutto questo realismo, stonano decisamente le guancette, che sono in plastica, verniciata in modo da sembrare finto legno. Probabilmente un paio di guance in plastica nera sarebbero state da preferirsi, anche se meno aderenti alla realtà. Così ho deciso di sostituirle immediatamente con delle vere guance in legno di palissandro per 1911, le stesse che Colt monta sulla maggior parte della sua attuale produzione, Rail Gun compresa. Queste sono veramente originali, visto che le ho prese direttamente da una Colt Government Model calibro .45 ACP. Per adattare le guancette è necessario scavarle all'interno, in quanto le superfici laterali del calcio in metallo non sono piatte come quelle di una vera 1911, ma sono sagomate in modo da poter ospitare il caricatore che contiene la capsula di CO2. Una volta montate la guance in vero legno la replica è perfetta.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Le guance originali in finto legno le ho sostituite con vere guance in legno Rosewood (Palissandro), le stesse che Colt monta sulla vera Rail Gun calibro 45 ACP. Adesso si che è una vera Colt 1911!

L'impugnatura della Colt 1911 è considerata una delle più ergonomiche in assoluto tra le armi da pugno. Nata in un periodo storico in cui le pistole si utilizzavano con una sola mano, montando a cavallo, è ancora oggi considerata ideale per ergonomia, comodità e posizione dei comandi. Il merito di questo indovinatissimo disegno è dovuto in parte al giusto angolo che la presa forma con la canna, e in parte alla presenza di un caricatore monofilare che ne limita lo spessore laterale. Purtroppo le capsule di CO2, con le quali funziona questa replica, hanno uno spessore maggiore rispetto a quello di un caricatore di una 1911, per cui non può essere inserito all'interno di una impugnatura standard. La KWC è stata la prima a proporre una replica tipo 1911, alimentata a CO2, che grazie ad una particolare sagomatura interna dell'alloggiamento del caricatore nel calcio, riesce a mantenere intatta l'estetica e le dimensioni dell'impugnatura della 1911 monofilare.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Il particolare sistema ideato da KWC ha permesso di mantenere le dimensioni dell’ottima impugnatura della Colt 1911, pur utilizzando l’alimentazione a CO2.

La parte superiore del caricatore ospita la valvola di erogazione della CO2, che si attiva attraverso un piccolo bottone tondo che protrude dalla parte posteriore. Quando questo pulsante è premuto dal percussore, il gas viene erogato attraverso il foro quadrato superiore, circondato da una grossa guarnizione nera. All'interno del fondello del caricatore è presente una grossa vite a brugola. Per inserire la capsula occorre svitare questa vite, fino a quando non risulta agevole infilare la capsula all'interno dell'apposito alloggiamento. Quindi si avvita la vite fino a quando la capsula non è bloccata. Un ulteriore avvitamento eseguito con un movimento rapido e deciso, fora la capsula e ne sigilla la bocca contro la guarnizione che circonda lo spillo della valvola. I pallini si dispongono su due file nella parte anteriore del caricatore. Si spinge l'elevatore in basso, fino a raggiungere l'allargamento della fessura anteriore, e lo si tira leggermente verso l'esterno, in modo da bloccarlo. A questo punto si inseriscono i pallini attraverso le labbra, fino ad un massimo di 16, e poi si spinge all'interno l'elevatore. Il vecchio caricatore aveva capacità di 18 colpi, ma non era possibile bloccare l'elevatore a fondo corsa, per cui l'inserimento era più lento e difficoltoso. Il caricatore ha l'intero corpo in metallo, verniciato dello stesso colore opaco della pistola, ad esclusione delle labbra, che sono in plastica. Si tratta di una precisa scelta costruttiva, in quanto l'elasticità della plastica consente di avere una migliore presa sul pallino, evitando quei frequenti problemi di doppie alimentazioni con conseguente inceppamento, che affliggevano molte delle vecchie repliche airsoftgun con caricatori completamente in metallo.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Caricatore nuovo (destra), e vecchio (sinistra) a confronto.

CONSIGLIO PER MANTENERE IL CARICATORE EFFICIENTE A LUNGO

Il percussore è di tipo non inerziale, per cui quando il cane è abbassato, la punta del percussore fuoriesce dalla sua sede nel fusto e preme contro la valvola del caricatore, se quest'ultimo è inserito all'interno del calcio. Quando si disarma il cane manualmente con la capsula inserita, il cane si ferma a metà strada. Evitate di spingere il cane al suo posto con forza; la pistola potrebbe sparare e potreste farvi male per via dello scarrellamento. L'abbassamento manuale del cane su una pistola in singola azione carica è una operazione considerata potenzialmente pericolosa, e che difficilmente si esegue, se non al cinema, per cui potete semplicemente evitare di farlo. Solitamente invece si abbassa il cane quando la pistola è scarica, prima di riporla all'interno della sua custodia.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun

Quando si abbassa il cane con il caricatore inserito ma privo di capsula, il percussore preme sulla valvola, la quale si apre, e rimane aperta fino a quando si estrae il caricatore, o si arma il cane. Per questo motivo è preferibile non conservare la replica con il caricatore inserito, per evitare che, a lungo andare, molla e guarnizioni interne alla valvola ne possano risentire.

Cybergun Colt 1911 Rail Gun

Al contrario, se si inserisce il caricatore nella pistola, quando il cane è già abbassato, la superficie superiore della valvola del gas spinge verso l'alto il percussore, che ha una certa libertà di movimento all'interno della sua sede. In questo modo la valvola viene sottratta all'azione del percussore, fino a quando il cane non viene nuovamente armato. Se per qualche motivo preferiste conservare la pistola con il caricatore inserito, carico o scarico che sia, la procedura corretta è la seguente; rimuovere il caricatore, abbassare il cane, ed innestare di nuovo il caricatore dentro al calcio. In questa maniera eviterete di sparare accidentalmente un colpo o di rovinare la valvola.
  Seguente

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Wilson Combat Magazine
Air Arms TX 200
Tumbler
WEIHRAUCH HW 977
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Alessandro
27 Apr 2016, 19:06
Immagino sia stata aggiunta proprio per preservare maggiormente la meccanica dalle reazioni della CO2, molto più violente di quelle del comune Green Gas, per cui io la lascerei.

ciao
Alessandro
guido
26 Apr 2016, 14:21
Salve, ti ringrazio per aver pubblicato quest articolo molto interessante. Siccome ho la suddetta pistola, vorrei sapere, se sparando senza la seconda molla di recupero, cioè quella che avvolge la canna, funziona lo stesso, si possono avere rotture di qualche tipo? grazie
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z